Passa ai contenuti principali

Germinazione delle idee #1

La germinazione è sicuramente il concetto al quale sono più affezionato. Contiene in sé tutto il significato di idea, intesa come forza naturale che spinge verso la vita. Come il germe del seme che spinge verso l’alto, per uscire dalle tenebre della terra, verso la luce. Il germe spinge senza sapere se prima o poi vedrà la luce, forse inconsapevole dell’esistenza stessa della luce, eppure con una fede cieca si muove e si contorce per trovare la strada verso la vita, sfuggire alla tenebra.

Penso sia questa la migliore metafora per descrivere le mie idee: si formano apparentemente dal nulla, sempre all'improvviso, poi germinano, si attorcigliano fintanto che non trovano un modo per manifestarsi e diventare realtà. 

In origine l’intera sequenza avrebbe dovuto essere di nove dischi, ma poi per le varie vicissitudini e l’abbandono repentino del laboratorio, l’ho dovuta ripensare in due sequenze da tre dischi ognuna. Rispetto agli schizzi penso che sia venuto meglio così, mi piace di più… non tutti mali (forse) vengono per nuocere.

Si tratta di un lavoro che presenta la stilizzazione del fenomeno della “germinazione” delle idee, in due sequenze: nella prima i germi seguono il piano del disco ammassandosi e lottando per raggiungere il bordo del disco; nella seconda invece si proiettano verso l’osservatore cercando di raggiungerlo idealmente.

A volte, capita, che alcuni germi muoiano, me ne rammarico, poi li dimentico per sempre.

L'opera è stata realizzata in Gres ad alta temperatura, 1260°C, in fornace a legna; cristallina base cenere e colorazione in ossido di ferro puro; composta da: tre dischi diametro 15 cm, altezza 3,5cm.








Opera Disponibile








Commenti

Post popolari in questo blog

Pietra di luna, mezzaluna, luna crescente, roccia per bonsai... fate voi!

Ho impiegato quattro ore in una calda mattina di luglio per attaccare le scaglie una ad una, sotto l'ombra di un castagno. Pietra di luna NON smaltata di circa 30cm con base ovale con un'altezza di 40cm. Patina e riflessi ottenuti in riduzione a 1280°C naturalmente nella fornace a legna. Per quest'occasione legno di pino!

Vaso per bonsai in semi cascata, levigato verticalmente.

Vaso per bonsai in semi cascata (Han Kengai) misura circa 18,5cm x 18,5cm x 20cm di altezza. La particolarità di questo vaso sta nel fatto che è stato levigato con un sasso in senso verticale, questo procude una texture molto particolare che rende le parti trattate quasi lucide, creando un gioco di luce molto bello sulla superfice sopratutto se bagnato. E' una tecnica primitica che in antichità si usava per cercare di rendere i vasi il più possibile impermeabili ai liquidi che contenevano, solitamente questa tecnica non è usata con l'alta temperatura in quanto bisogna essere molto delicati per evitare crepe durante la cottura, ma in questo caso l'esperimento è riuscito bene, perciò ci riproverò sicuramente. Particolare della levigatura verticale.

Altri quattro vasi per bonsai...

Ho scelto questi quatto vasi per bonsai  perché hanno tutti qualcosa che mi piace negli smalti e sopratutto perché ho usato in cottura una forte riduzione riuscendo ad avere belle sorprese. Vaso magari per shohin misura circa 12cm x 8cm altezza 4cm. Smaltato... un colore che non so descrivere ma che mi piace molto, tenterò in futuro di ricreare questo effetto. Vaso abbastanza grande misura circa 40cm x 26 cm altezza 9cm. Smaltato verde scuro con effetti metallici. Vaso di media grandezza misura circa 22cm x 15cm altezza 5cm. Smaltato di blu o " deep blue "con sfumature chiare. Altro vaso di media grandezza misura 25cm x 17cm altezza 7cm. Anche per questo smalto l'effetto è sicuramente dovuto all'atmosfera riducente della mia cara fornace a legna .